avvistamenti

Tele-occhi sul pianeta Terra
Lo sguardo della Luna

di

Suggestioni in tempo d’allunaggio all’Università di Pisa, nell’ambito di Luna50: l’opera MOON-CCTV di Matias Guerra rappresenta una sorta di sorveglianza lunare sulla Terra, tracce di possibili narrazioni enigmatiche, poetiche e inquietanti evocazioni.

Perché andiamo sulla Luna?
Per suonarvi di tutto

di

Omaggi musicali per il cinquantennale dell’allunaggio, a iniziare dalla versione ampliata di Apollo di Brian Eno; testimonianze recenti di fascinazioni esercitate dal nostro satellite su musicisti di ogni genere.

Ognuno è una Luna
(e pretende il suo trip)

di

Sono occorsi secoli per comprendere che le immagini e l'immaginario sulla Luna influenzano più della stessa ricerca scientifica. La raccolta Viaggi sulla Luna (Racconti edizioni) curata da Fabrizio Farina mostra perché.

La fine dell’era spaziale
e l’ultimo astronauta

di

La conquista della Luna doveva rappresentare l’inizio dell’avventura nello spazio, ma le cose sono andate diversamente. Capire cosa è successo può aiutarci a comprendere se riusciremo mai ad andare su Marte.

Memorie del futuro:
gli uomini sulla Luna

di

La Luna alimenta il nostro immaginario fin dalla notte dei tempi. A cinquant’anni dall’allunaggio, ripercorriamo alcune tappe cruciali di questa storia, che vanta radici profonde e ha sviluppato rami rigogliosi.

Dalla Terra alla Luna
secondo Robert Heinlein

di

Nel 1940 Robert Heinlein racconta la storia di un imprenditore miliardario con il sogno di raggiungere la Luna: un’anticipazione della nuova corsa dei privati alla conquista dello Spazio. Dal nostro archivio.

Beth Gibbons, la signora
canta l’universalità

di

Singolare edizione della Terza sinfonia di Henryk Górecki, la Sinfonia dei canti lamentosi per orchestra e soprano, eseguita dall’ex Portishead e Polish National Radio Symphony Orchestra diretta da Krzysztof Penderecki.