mappe

Volpi e scarafaggi
tra inquietudine e nostalgia

di

Pubblicati in contemporanea da Adelphi La signora trasformata in volpe di David Garnett e da Einaudi Lo scarafaggio di Ian McEwan. Entrambi rivisitano il tema della metamorfosi facendo ricorso a registri differenti.

Io canto il corpo elettrico
… con autodeterminazione

di

Il corpo elettrico (Tlon) di Jennifer Guerra è una riflessione su punti chiave della riflessione contemporanea partendo dal corpo femminile: autodeterminazione, differenza e disuguaglianza, accesso ai diritti, male gaze, femminicidio.

Ghiaccio bollente, o l’amore
nell’Islanda del Settecento

di

Scrittura raffinata e perfetta orchestrazione dei fatti caratterizzano Jón (ma il titolo completo è chilometrico) di Ófeigur Sigurðsson, pubblicato da Safarà Editore. Un romanzo epistolare basato su personaggi e fatti storici.

Ospiti o invasori?
I migranti ci interrogano

di

Studi recenti si interrogano sulla percezione del fenomeno migratorio, che appare sempre più polarizzante in Europa, chiamando in causa antichi valori come l’ospitalità e radicate pratiche di dominazione di matrice razzista.

Sono tempi interessanti,
ma con quanti disagi!

di

Sfruttamento ed esclusione da un lato, frustrazione e delusione dall’altro. Sono le due facce del generale disagio contemporaneo analizzato nell’antologia, Disagiotopia, a cura di Florencia Andreola, pubblicata da D Editore.

Se quel film fosse riapparso:
Mani in alto! e il BFM 2020

di

Destini incrociati: un film e il suo doppio, Mani in alto! di Jerzy Skolimowski, in programma nell’edizione mai svoltasi di Bergamo Film Festival. Una cronaca fantasmatica, mentre si lavora all’edizione 2021.

Allenarsi con Godard
nello spazio di seimila frame

di

Nel video Mat’s 6000 frame workout with JLG, realizzato in pieno lockdown, Matias Guerra fa dialogare temporalità e visioni diverse in un unico spazio, mentre scorrono immagini dell’ultimo film di Godard.