labirinti

Videogiochi open world
e nuove stazioni dell’utopia

di

Con Sable viaggiamo tra i colori e le chine di Mœbius, reticoli selvaggi che, visti da lontano, chiamano all’esplorazione. Il piccolo e sorprendente videogioco indie stimola riflessioni sullo stato dell’arte dell’industria videoludica.

Un’ordinaria anormalità:
ecco le fiabe del XXI secolo

di

Raccolta di racconti di Cathy Sweeney, esordiente di talento, Tempi moderni sfida il lettore poco incline all’imprevisto. Fiabe di un tempo in cui è facile e terrificante scendere nel proprio abisso.

In un ambiente multiutente,
dove dimora l’immaginazione

di

La mostra 0;0 di Alice Paltrinieri intende recuperare il ruolo dell’immaginazione come valore di costruzione della conoscenza proponendo un’impossibile linearità sequenziale del tempo utile a chiederci come percepiamo lo spazio. 

Da Herbert a Villeneuve:
incanto e profezia di Dune

di

Ritenuta a lungo non filmabile, Dune si ritrova da quest’anno con tre diversi tentativi di adattamento, prefigurando forse l’alba di una nuova saga che promette di permeare il nostro immaginario.

Persecutori e perseguitati
ai tempi dell’Impero romano

di

Wolfram Kinzig racconta in maniera esaustiva la nascita e gli sviluppi delle persecuzioni contro i cristiani all’interno dell’Impero romano in La persecuzione dei primi cristiani pubblicato da Il Mulino.

Dalla miniatura al fumetto
è sempre Divina illustrazione

di

La collettanea Dante 700 anni dopo (Editore Formamentis) esamina Dante e la Commedia sotto diversi punti di vista, da quelli più squisitamente filologici ad altri più pop come il fumetto.

Ultimi versi, ultime scene
e il cuore di Marina Cvetaeva

di

Il mestiere di vivere di Marina Cvetaeva in una raccolta delle poesie scritte durante gli ultimi anni della sua vita: Ultimi versi. 1938-1941, pubblicato da Voland a ottant’anni dal suo suicidio.