Articoli di Alberto Popolla:

Steve Lacy e Evan Parker,
o la saga poetica dei soprano

Articolo del 09 Dic 2022

Ristampato Chirps che riprende un inedito duo dal vivo a Berlino nel luglio 1985: Lacy e Parker, entrambi al sax soprano per una sorta di trattato poetico sulla libera improvvisazione.

I Centipede di Keith Tippett,
o dell’utopia in musica

Articolo del 07 Ott 2022

Ristampato l’album Septober Energy dei Centipede. Musica dal respiro collettivo, figlia di una stagione creativa che trovava la sua naturale dimora a Londra tra i Sessanta e i Settanta.

Inni visionari alla libertà:
la musica di Pharoah Sanders

Articolo del 09 Set 2022

In Freedom – Celebrating the Music of Pharoah Sanders il pianista neozelandese di base a Los Angeles Mark de Clive-Lowe rilegge in modo assolutamente originale la musica attualissima del sassofonista dell’Arkansas.

Rivelare l’anima e la musica:
le notti di Albert Ayler

Articolo del 08 Lug 2022

Il box Revelation contiene la registrazione integrale dei concerti alla Fondation Maeght nel luglio 1970. Sintesi raffinata di tutti gli elementi esplorati dal sassofonista sul finire della sua breve carriera.

Strani frutti del 1970:
i creativi del jazz inglese

Articolo del 27 Mag 2022

Splendide registrazioni inedite di musicisti di assoluto valore: Facelift. France & Holland (Cuneiform) dei Soft Machine e How Long This Time? Live 1970 (British Progressive Jazz) del Keith Tippett Group.

Quell’eco di un tempo remoto
che risuona tuttora: Meddle

Articolo del 05 Nov 2021

Meddle compie cinquant’anni. Album particolare, di transizione, a volte sottovalutato, che mantiene intatto il suo valore. Qui i Pink Floyd tentarono di coniugare trascorsi psichedelici e maturità musicale ormai raggiunta.

Il trionfo delle forme
nell’anno del Prog, il 1971

Articolo del 12 Ott 2021

Dai Gentle Giant agli Yes, un quadro storico e teorico del progressive rock in occasione del cinquantenario di una serie di album fondamentali per il genere e per tutto il rock.

Storie di uomini coniglio
e di eroici bassi elettrici

Articolo del 31 Mag 2021

Quarant’anni fa uscì Heaven Up Here di Echo & the Bunnymen. Riflessioni sul lavoro del bassista Les Pattinson, in generale sul basso elettrico e il suo ruolo nel post punk inglese.

Avanguardia come memoria:
un felice corto circuito jazz

Articolo del 25 Mag 2021

Riflessioni sulle avanguardie e la loro funzione nel jazz attuale partendo da Broken Shadows (Intakt) di Tim Berne e Chris Speed e dagli album ispirati dalle musiche di Anthony Braxton.

Nella contea dei Caravan
il fantasy è grigio e rosa

Articolo del 08 Apr 2021

A cinquant’anni dall’uscita di In the Land of Grey and Pink dei Caravan, uno sguardo sulle musiche e i contesti di un disco manifesto non solo del sound di Canterbury.